top of page
  • Selena

Asseverazione nel Bonus Edilizio 50%



Se hai richiesto la cessione del credito o sconto in fattura immediato del 50% per la tua ristrutturazione, certamente ti avranno elencato i seguenti documenti da presentare:

  • Asseverazione,

  • Analisi congruità prezzi,

  • Visto di Conformità.


Niente panico!


Ti spiego qui in parole semplici di cosa si tratta.


A chi si rivolge questa obbligatorietà dell'Asseverazione, congruità prezzi e visto di conformità?

A chi ha un importo lavori di ristrutturazione superiore a 10.000€ e richiede cessione del credito o sconto in fattura immediato.



Cessione del credito o sconto in fattura?

Se hai deciso di avviare una ristrutturazione avvalendoti dell'ormai blasonato "Bonus Edilizio" con detrazione al 50%, ti si presenteranno 2 opzioni:


  1. realizzi la ristrutturazione richiedendo all'impresa esecutrice lo sconto in fattura immediato del 50%, ciò significa che pagherai solo il restante 50% dei lavori previsti, con qualche percentuale aggiuntiva per spese di gestione pratica e commissioni (20%, 30% nel migliore dei casi);

  2. realizzi la ristrutturazione richiedendo la cessione del credito in banca e/o altri Istituti di credito per avere liquidità immediata, anche in questo caso non riceverai tutta la somma poiché una quota verrà trattenuta dalla banca o istituto per il servizio offerto.


Il denominatore comune è che nell'ambito di questo Bonus Edilizio 50%, il massimale detraibile rimane sempre 96.000€ (lordi, quindi compresi di iva, parcelle dei tecnici, interventi edilizi, ecc).


Quindi rimane chiaro che: se realizzi e paghi tutta la ristrutturazione detraendo al 50% in 10 anni non ti servirà nè l'asseverazione, nè la congruità prezzi nè il visto di conformità.


Cos'è l'Asseverazione?

L'asseverazione è un documento che serve ad attestare la sussistenza di tutti i requisiti tecnici necessari per poter fruire dei bonus edilizi.


Cos'è l'Analisi congruità dei prezzi?

E' un documento, redatto dall'Architetto, o Ingegnere o Geometra, che verifica la congruità dei prezzi indicati nel tuo preventivo di ristrutturazione confrontandoli ai Prezzari regionali e Prezzari DEI.

Se i valori economici sono inferiori o uguali ai prezzi indicati nei Prezzari allora si potrà affermare che i prezzi sono congrui, al contrario se i prezzi sono superiori a quelli indicati nei listini sopracitati non sarà possibile asseverare le corrispondenti lavorazioni, in tal caso gli interventi non congrui non saranno ammessi nell'asseverazione e conseguentemente alle detrazioni fiscali.



Cos'è il Visto di Conformità?

Il Visto di Conformità attesta, in base alla documentazione prodotta dal contribuente, la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d'imposta.

Viene redatto da un Dottori commercialisti ed esperti contabili o Consulenti del lavoro.



Fonte: Agenzia delle Entrate - Circolare 16/E - leggi la circolare qui

 

Se hai bisogno di questa documentazione, clicca qui per compilare il form e richiedere il tuo preventivo per la redazione dell'Asseverazione, Analisi Congruità prezzi e visto di Conformità.


 



bottom of page