• Selena

Restyling o Ristrutturazione: di cosa ha bisogno la tua casa?



Sarebbe fantastico poterlo chiedere direttamente a lei, vero?!

Dato che non è possibile, cerchiamo di capire insieme perché scegliere un intervento piuttosto dell'altro.


Prima di svelarvi il perché, facciamo chiarezza su questi 2 interventi:


Restyling: è un rinnovamento degli ambienti che definisco più superficiale.

Si realizza, ad esempio, attraverso un nuovo colore delle pareti, un nuovo controsoffitto in cartongesso, l'uso della carta da parati per differenziare una parete, la sostituzione di alcuni arredi (non tutti) oppure cambiando il colore degli arredi senza sostituirli (oggi esistono stupende pitture per ogni tipologia di finitura). Anche il bagno può essere rinnovato, ad esempio utilizzando delle resine a copertura degli attuali rivestimenti e pavimenti.

Noterete come in questo tipo di intervento non ci sono demolizioni o azioni invasive per la casa, gli spazi rimangono i medesimi, semplicemente stiamo rinnovando gli ambienti con un budget molto contenuto ma soprattutto con interventi che sono totalmente reversibili!


Ristrutturazione: è proprio l'opposto del cugino Restyling. Infatti se ristrutturiamo parliamo di interventi che prevedono azioni invasive e massive, come la demolizione di pavimenti, porzioni di pareti o addirittura pareti divisorie intere per aprire gli spazi al fine di ottenere il nostro tanto ambito "open space". Non solo, si parla anche di totale rifacimento dell'impiantistica elettrica ed idraulica.

Gli spazi hanno sembianze completamente differenti, spesso cambiano anche le destinazioni d'uso: una piccola stanza si trasforma in bagno e lavanderia.


Ora che abbiamo più chiara la differenza, è arrivato il momento di svelarvi qual è l'aspetto che vi aiuterà nella vostra scelta....


L' "età" della Casa.

Ebbene si, nulla di più semplice!

In che modo l'età della casa può influire sulla vostra scelta?





Se la casa ha più di 20 anni e state valutando di darle nuova vita, il mio consiglio è optare per una ver e propria ristrutturazione.


Perché?


Da lì a poco tempo, gli impianti potrebbero facilmente presentare problematiche come perdite o rotture improvvise, quindi andare a posare un nuovo pavimento sopra a quello esistente (opera di restyling) per poi dover demolire tutto a causa di tubature vetuste non è una prospettiva piacevole e soprattutto il vostro portafogli non vi ringrazierà.

Altro aspetto che considero è che, dopo così tanti anni, sono certa che il pavimento attuale, come anche il bagno, conservano quello stile tipico degli anni 90' che ad oggi viene spesso e volentieri rimpiazzato con materiali non solo più contemporanei e resistenti ma soprattutto che rispecchino il proprio gusto e stile!


Viceversa...


Se la vostra casa è molto più recente, il restyling è la scelta più corretta ma anche quella più adatta. Vi potete sbizzarrire con colori e arredi personalizzati ma attenzione a non scegliere interventi che toccano la struttura della casa: pareti portanti, pilastri e pareti divisorie rimangono nella stessa posizione, magari a favore di nuove porte più moderne, nuovo pavimento in laminato flottante, o anche detto galleggiante, (facile da posare ma anche da togliere).


A questo punto non Vi rimane che scegliere il migliore intervento considerando l'età dell'immobile, ma suggerisco anche di considerare il budget a disposizione.

Questi tre fattori devono essere in equilibrio ( è una cosa ovvia, ma non per tutti) altrimenti la scelta potrebbe risultare più difficoltosa del previsto e sabotarvi il progetto.



Spero che queso articolo ti sia piaciuto ma soprattuto ti sia utile per il momento giusto!

Ci vediamo sulla mia pagina Instagram @selenadaldossoarchitetto

e sulla pagina Facebook Selena Dal Dosso Architetto

A presto,

S.

Selena Dal Dosso Architetto

  • Bianco LinkedIn Icon
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2020 All rights reserved

P.I. 04414580235 - Verona - Italia